Portofino in inverno, il borgo suggestivo che non ti aspetti

Una delle tante e rinomate località estive che riescono a sorprenderti anche d’inverno con il loro fascino

Il turismo nelle località di mare è sempre stato latitante durante i mesi invernali, per la precisione sulle coste dello Stivale da novembre ad aprile. La Pasqua di norma sancisce l’inizio della bella stagione. Parliamo per esempio della bellissima Portofino, ma anche delle località circostanti, note e meno note, in ogni caso piene di fascino e storie suggestive da ascoltare anche con una cioccolata calda in riva al mare, appunto d’inverno.

Per esempio, in pochi sanno che Rapallo d’inverno non perde il suo fascino, la vita si trasferisce dalle spiagge ai caffè, si nasconde nei salotti: è proprio qui, curiosità, che per esempio è nata la Lega calcio italiana nel 1946, anche se ora di casa a Milano. Chi ci avrebbe scommesso, magari su scommesse-codice-bonus.it?

Immaginiamo il mare d’inverno, le onde che si infrangono sugli scogli, poche barche in porto e nessuna all’orizzonte. I gabbiani colonizzano il molo, ormai restano soltanto loro da quelle parti, anche i negozi sul lungomare hanno la saracinesca tirata giù. Qualche ristorante sfida il freddo e accoglie pochi turisti e qualche residente che entra per mangiare i piatti della vera e tradizionale cucina ligure, senza il baccano dei turisti nelle orecchie.

Ecco il fascino di Portofino, anche in inverno. La sua famosa Piazzetta sgombra di villeggianti, una fotografia che durante l’estate sarebbe impossibile da fare, anche all’alba.

Tutto sommato, il clima è mite anche a gennaio, la presenza del mare mitiga la temperatura. Il vento a volte soffia forte, ma fa parte del gioco, di quella scommessa che qualche turista ha deciso di giocare facendo un salto a Portofino anche durante l’inverno. Scommessa vinta, basta chiedere ai residenti: il borgo è suggestivo, bellissimo nei mesi freddi, senza la calca, l’afa, le cianfrusaglie per i turisti, il mare libero e di un blu così intenso da togliere il fiato. Portofino, per alcuni, è più bella così.

Insomma, le bellezze della Liguria d’estate sono conosciute da tutti, ma in pochi hanno il coraggio, l’intraprendenza e l’intelligenza di avventurarsi lungo il litorale ligure. Chi ci prova, se ne torna a casa soddisfatto, dopo aver girato indisturbato nel vecchio borgo storico di Rapallo o aver preso il sole o letto il giornale su una panchina in Piazzetta a Portofino, indisturbato, per finire la giornata in una trattoria ligure che per una volta può regalare le gioie della tradizione gastronomica anche con i prodotti che d’estate non ci sono, con i dolci e con i piatti del Natale.

Vale la pena davvero, forse più che in estate, fare un salto da queste parti.